Cascina Ranverso

Cascina Ranverso sorge nella bassa val di Susa ed è una delle più antiche strutture agricole piemontesi, la sua costruzione risale infatti al 1782. Oggi si propone come un’azienda agrituristica, che abbraccia la filosofia del bio-dinamico.

Il complesso, che storicamente svolgeva una funzione esclusivamente agricola, è stato ristrutturato nell’ottica di unire l’accoglienza alle finalità agricole. Gli spazi sono stati adeguati a nuova destinazione d’uso mantenendo intatta l’identità storica della cascina.

Per il raggiungimento di questo obbiettivo sono state adottate soluzioni rivolte alla sostenibilità̀ energetica e in grado di assicurare la massima fruibilità̀ degli edifici, oltre a materiali ecologici a basso impatto ambientale. Questi stessi principi sono stati condivisi con la progettazione illuminotecnica a cura di Susanna Antico Lighting Design Studio.

Il concept alla base del progetto illuminotecnico valorizza la percezione dei volumi della struttura architettonica nella loro totalità, senza frammentazioni visive e nel rispetto del notturno.

L’uso sapiente della luce radente esalta la preziosità del mattone rosso che caratterizza le pareti esterne e la corte interna. I profili lineari Neva con ottica ellittica e luce calda 2700K, così come gli altri apparecchi a incasso Litus 5.4 montano LED ad alto indice di resa cromatica (>90) e il nido d’ape per garantire il comfort visivo. Entrambi gli apparecchi illuminanti sono a malapena percepibili, grazie a un sapiente posizionamento che li integra perfettamente nell’architettura lasciando spazio alla sola luce.

L’intervento d’illuminazione d’accento sui giovani alberi che accompagnano l’ingresso dal portone principale, resa con i proiettori Kleo, ha previsto la dotazione di picchetti di diverse lunghezze per poter alzare la sorgente luminosa al crescere della chioma dei carpini. Anche l’illuminazione dell’acero e delle altre piante nella corte centrale è pronta a cambiare al variare delle loro dimensioni. Attualmente queste sono illuminate da entrambi i lati da incassi Bright 6.6, in futuro l’illuminazione prevista sarà divisa tra effetto luminoso in proiezione ed effetto in controluce.

Volutamente la corte risulta illuminata in maniera delicata dalla luce in radenza sul perimetro interno e dall’accento sulle piante: una presenza illuminante discreta, che evita una sorgente principale centrale, con l’intenzione di agire eventualmente in maniera temporanea per mantenere un’atmosfera adatta ai ricevimenti che questa location ospita.

Proprio per via della multifunzionalità di Cascina Ranverso, e grazie alla tecnologia tipica degli apparecchi LED, Susanna Antico ha studiato degli scenari illuminotecnici ad hoc, estivi e invernali (dove l’intensità luminosa è dimmerata a seconda degli scenari dal 10 al 60%), per tipologia di eventi e a seconda dell’occupazione delle camere.

LocalitàButtigliera Alta, Torino
ApplicazioneFacciate, Landscape
Light planningSusanna Antico Lighting Design Studio
Richiedi info
Condividi